Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Fu nel 1998, grazie agli sforzi della Generalitat catalana, del Comune di Montmeló e la Real Automóvil Club de Catalunya (RACC), che si iniziò a costruire un circuito che fosse all’altezza di una delle più attrattive capitali europee. Situato a 20 chilometri a nord di Barcelona, fu inaugurato nel settembre del 1991 e, in quello stesso mese, accolse la sua prima prova internazionale, il Gran Premio di Spagna della Formula 1. Divenne subito lo scenario del Gran Premio d’Europa di Motociclismo prima di diventare l’anfitrione, dal 1995, del Gran Premio di Catalunya. Considerato uno dei tracciati migliori disegnati dell’ultima generazione, il Circuito di Catalunya ha ricevuto nel 2001 il prestigioso trofeo al Miglior Gran Premio che concede annualmente IRTA. Può accogliere fino a 104.000 spettatori.

Sesta posizione finale per Enea Bastianini nel GP di Catalunya. Lorenzo Dalla Porta out nel corso del terzo giro per un errore di Manzi.

ENEA BASTIANINI

“Oggi purtroppo non potevo fare di più. Nel warm up e in gara abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alle prove e negli ultimi giri andavo forte, ma facevo fatica a sorpassare e anche nelle staccate. Oggi è andata così, ho dovuto giocare in difesa”.

LORENZO DALLA PORTA

“Non capisco cosa avesse in testa Manzi, perché è arrivato lunghissimo e mi ha steso. Ero partito bene e potevo fare una bella gara. Il feeling con la moto era buono e anche oggi potevo portare a casa punti. Peccato, ma queste sono le gare; non ci abbattiamo e continuiamo a lavorare per la mia crescita in Moto2. Ora guardiamo a Le Mans con tanta voglia di fare ancora progressi”.