Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Circuito ultramoderno, MotorLand Aragón si è conquistato un posto nel mondiale grazie alla storia motociclistica di Alcañiz, che ha ospitato corse stradali dal 1963 al 2003. La necessità di maggior sicurezza ha promosso di fatto la costruzione di questo splendido circuito.

Con il supporto delle istituzioni locali, l’architetto tedesco Hermann Tilke ha disegnato questo tracciato lungo 5.077km e composto da 17 curve. Disegno apprezzatissimo dai piloti MotoGP che lo hanno testato per la prima volta nel 2010.

Straordinario Enea Bastianini secondo ad Aragon
e nuovo leader del Mondiale

ENEA BASTIANINI

“Che giornata! Non mi aspettavo questo risultato perché partivo dalla 12° posizione in griglia. Non avevo un gran feeling con la moto questo weekend, ma abbiamo lavorato bene nel warm up e in gara sono riuscito a essere aggressivo e costante sin dalla partenza, conquistando il podio. Abbiamo preso anche la leadership del campionato e questo è uno straordinario risultato per tutto il team. Spero di essere veloce anche il prossimo weekend!”.

LORENZO DALLA PORTA

“Speravo di chiudere nella zona punti, invece purtroppo non ho centrato l’obiettivo. Questo weekend ho fatto qualche errore, ma la squadra è stata bravissima a mettermi a disposizione una moto perfetta nonostante le mie due cadute. Nel finale di gara il ritmo era buono, ma devo migliorare alcuni aspetti. Spero di fare un passo in avanti il prossimo fine settimana”.

Secondo podio consecutivo per un super Enea Bastianini, terzo al MotorLand Aragon nel GP di Alcaniz.

ENEA BASTIANINI

“Sono abbastanza contento. È stata una gara difficile perché Lowes è stato velocissimo tutto il weekend e in gara ha tenuto un passo incessante. Anche Di Giannantonio era veloce: ho spinto al massimo, ma fare meglio della terza posizione oggi non era possibile. È un buon risultato in ottica campionato, anche se ho perso la leadership: mancano ancora tre gare e daremo il massimo per conquistare il titolo”.

LORENZO DALLA PORTA

“Purtroppo non sono riuscito a centrare la zona punti. Non molliamo e continuiamo con il lavoro: avevamo fatto dei passi in avanti, ma ora dobbiamo capire cosa non ha funzionato in questi due fine settimana. Torniamo a casa concentrati e motivati per Valencia”.